La stanza Vuota -
Recuperare l'antico per dare personalità al moderno

Quando pensiamo alla personalità di una stanza, immaginiamo quasi sempre che sia creata dall'arredo (divani, mobili, tende), tralasciando il fatto che invece anche con elementi architettonici possiamo ottenere un risultato convincente e d'impatto.
Basti pensare a quando andiamo a visitare palazzi d'epoca o dimore storiche che solitamente non hanno piu' gli arredi perche' spogliati nelle varie epoche. Eppure sentiamo lo stesso il carattere forte dell'ambiente perche' la personalita' esce prepotente da quegli elementi quali porte, finestre, camini che percepiamo come sfondo della scenografia, ma in realta' identificano in modo chiaro il carattere che si e' voluto dare alla stanza.
Si dice che gli occhi siano lo specchio dell'anima e cosi' potremmo figurarci la nostra stanza. Possiamo truccare e imbellettare i nostri occhi, ma la personalita' si palesa nello sguardo.
Allo stesso modo possiamo arredare la nostra stanza in diversi modi, ma la personalita' verra' fuori dalla sua costruzione, da come sono posizionati elementi peculiari che ne fanno un unicum ed esprimono il carattere.
Immaginiamo una stanza vuota, quanto possiamo incidere sull'atmosfera anche solo aggiungendo un camino d'epoca, delle porte in stile o mettendo un pavimento in legno, cotto, maioliche? La risposta e' che possiamo imprimere moltissima personalità solo con questi elementi perche' hanno gia' in loro una insita particolarità che da' anche al resto dell'ambiente un senso, una caratteristica che altrimenti andrebbe persa o ricreata in altro modo.
Recuperare una vecchia porta dalla casa della nonna, un caminetto in pietra da una baita montana o poggiare un pavimento in vero legno, non vuol dire solo riciclare e dare nuova vitalità ad elementi che altrimenti andrebbero persi, non vuol dire solo inseguire nostalgicamente i bei tempi andati, ma vuol dire essere consapevoli che il contributo del passato all'architettura non e' solo nel passato, ma puo' convivere e addirittura migliorare l'estetica di un ambiente moderno, senza nulla togliere alla funzionalità o alla modernità, ma anzi aggiungendo unvalore e una preziosita' difficili da ottenere con altri espedienti.
Ed e' anche una soddisfazione personale riuscire a riciclare e recuperare qualcosa che pensavamo perduto. In un'epoca in cui si dimentica in fretta e i ricordi sono istantanee usa e getta, avere la possibilità e la voglia di mantenere vivo un passato importante e', secondo me, un valore non di poco conto.
Armonizzare il tutto non sempre e' semplice, per questo il consiglio di un architetto fa la differenza. Il parere di un professionista puo' guidarci nel capire cosa e come degli elementi di cui abbiamo parlato, puo' essere posizionato per dare personalità in modo armonioso e per non creare l'effetto vecchia soffitta piena di ricordi polverosi.
Dobbiamo arrivare al risultato di valorizzare l'ambiente e gli elementi che lo compongono e in questo il parere di un esperto diventa davvero prezioso.

Continuando, accetto che Francesco Antoniazza e il gruppo Houzz utilizzino cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i loro rispettivi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più sull'Informativa sulla Privacy di Francesco Antoniazza e l'Informativa sulla Privacy di Houzz.